Quali sono i tipi di laser di una livella laser?

Se credi che tutti i laser siano uguali, siamo pronti a dimostrarti che non è così. I vari modelli di livella laser, infatti, si distinguono proprio anche in base alle tipologie di laser di cui dispongono. Vediamo quali sono le differenze!

Tipologie di laser

Il mercato ormai offre di tutto anche per un uso hobbistico. Questo comprende modelli di livella laser a punti, a linee, a croce e persino rotanti.

I primi tre modelli differiscono, come il nome suggerisce, nel tipo di proiezione del laser sulla superficie. Esso viene quindi riflesso a linee, a punti o ovviamente a forma di croce. In genere i modelli di livella laser a punti vengono usati per evidenziare una zona precisa di una superficie e sono più indicati per ambienti interni. Puoi quindi usarli per appendere un quadro o montare un lampadario.

Per quanto riguarda i modelli di livella laser a linee, essi sono più adatti per pareti orizzontali, verticali o perpendicolari, per i quali hai bisogno di seguire un tracciato.

Per quanto riguarda poi i modelli di livella laser rotanti, essi sono gli unici fra i tre che vanno bene anche in ambienti esterni. Non a caso è la tipologia di livella laser più potente ed efficace, preferibile anche per superfici ampie. La luce proiettata può anche raggiungere i 360 gradi, quindi una portata di ben 50 metri. È uno strumento quindi semi professionale, usato per lo più nel settore edilizio ma ormai comune anche fra gli hobbisti. Non dimenticare che una livella laser rotante va sempre posizionata su un treppiede, quindi non richiede una base di appoggio supplementare.

Non tutti i tipi di laser sono uguali, e questo comporta una grande differenza di uso fra i modelli di livella laser che il mercato propone. È quindi importante comprenderne le differenze.

Leggi anche: La top 5 degli estrattori di succo