Link utili



 

   

Cerca in Totus Tuus


 

   

Il grido silenzioso



 

Cosi l'attentato dell'81 ha spinto il Papa all'evento
 di Vittorio Messori 

[Dal "Corriere della Sera", 29 giugno 1999]

Nel decreto di beatificazione di Bernadette Soubirous e poi in quello di iscrizione nel canone dei santi, nel 1933, non si fa cenno delle apparizioni a Lourdes, per le quali la pastorella fu strumento. In effetti, nelle canonizzazioni il Papa gode del carisma dell’infallibilità, non può proclamare "santo" chi non lo è, inducendo così in errore il popolo di Dio. Poiché le apparizioni sono considerate "rivelazioni private" e poiché non sono imposte ai fedeli, canonizzare i veggenti in quanto tali significherebbe "dogmatizzare" anche quegli episodi misteriosi, renderli de fide. Così, Bernadette fu dichiarata santa non perché avesse "visto" la Madonna nella grotta di Lourdes, ma perché fu una cristiana che "esercitò in modo eroico" (questa la formula) "le virtù evangeliche". È certo che così avverrà anche per Giacinta e Francesco: se il Papa li proclamerà davvero beati - e non è ancora detto che lo faccia, a lui spetta la decisione finale - questo avverrà perché, nel pur poco tempo che ebbero da vivere quaggiù, mostrarono in atti e parole la loro fede. Dunque, elevando agli altari i due piccoli portoghesi, la chiesa non "canonizza" Fatima, ma addita ad esempio questi due battezzati, invitando gli altri credenti ad imitare le loro virtù. Questo detto, va riconosciuto che, pur astenendosi da imposizioni dogmatiche, questa stessa chiesa non ha lesinato i segni del riconoscimento della verità di quanto avvenuto nel 1917 nella brughiera lusitana. Un riconoscimento che ha avuto una sorta di accelerazione da quel 13 maggio del 1981 in cui un turco scaricò una pistola sopra Giovanni Paolo II. Singolare quanto confidato poi dal Papa: malgrado la sua accentuata devozione mariana, Fatima era per lui un luogo di apparizioni tra gli altri, tanto che solo dopo l’attentato si rese conto che questo era avvenuto nel giorno anniversario della prima apparizione in Portogallo. In una prospettiva di fede, ciò non poteva essere un "caso": da qui, una sorta di escalation, iniziata con il pellegrinaggio a Fatima per offrirvi il proiettile estratto dal suo corpo e che ora è incastonato nella preziosa aureola della statua della Madonna. Come non pago, volle che quella statua gli venisse portata per qualche tempo in Vaticano: una foto lo mostra mentre, commosso, le accarezza il volto. Proprio all’input dell’attentato si deve anche che si sia deciso alla solenne consacrazione del mondo, e della Russia in particolare, al cuore di Maria. È chiaro che c’è una precisa volontà papale anche dietro questa accelerazione per Giacinta e Francesco. Una volontà che non fu certo assente neppure nella beatificazione di Padre Pio. In questo modo, per altro, le intenzioni papali sembrano felicemente incontrarsi con la devozione delle masse, attratte (oggi come sempre) non certo dai manuali dei teologi, ma da pellegrinaggi, devozioni, segni del Sacro nella storia umana.
© Corriere della Sera

 


 
   

Links Correlati

· Inoltre Giovanni Paolo II
· News by yalan


Articolo più letto relativo a Giovanni Paolo II:
Il comunismo di Wojtyla

 

   

Valutazione Articolo

Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

 

   

Opzioni


 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 

 

 
Totus Tuus Banner Exchange
Totus Tuus Banner Exchange


Iscriviti alla mailing list degli aggiornamenti del sito spedendo una mail
senza oggetto a questo indirizzo: leggendanera-subscribe@yahoogroups.com



Vai a Totus tuus



Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria
di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.
Il materiale riportato nel sito www.kattoliko.it/leggendanera è pubblicato senza fini di lucro e a scopo di fini di studio,
commento, didattici e di ricerca. Eventuali violazioni di copyright segnalate dagli aventi diritto saranno celermente rimosse.








banner 140x126

Engine WL-Nuke - Powered by WebElite