Link utili



 

   

Cerca in Totus Tuus


 

   

Il grido silenzioso



 

«Queste sette sono contro l’uomo»
 di Maurizio Blondet

Parla l’antropologa Cecilia Gatto Trocchi Anche un altro gruppo californiano vantava contatti con extraterrestri. Scelsero il suicidio di massa, qui si punta alla follia opposta.

[Da "Avvenire", 29 dicembre 2002]

Sono realtà preoccupanti per tutti noi. Al pari di fenomeni similari del passato più o meno recente i seguaci Rael negano Dio per sostenere che la creazione è un imbroglio. E l’essere umano viene ridotto a schiavo degli "illuminati" dello spazio L’idea che sta sotto questo progetto di clonazione è chiara: manipolare quello che giudicano mero "materiale biologico". 

Superare l’umano: è lo scopo dei raeliani e degli altri culti similari", spiega l’antropologa Cecilia Gatto Trocchi. Culti similari?


La "teologia" dell’ex giornalista francese che si fa chiamare Rael ricorda molto da vicino quella della setta "Heavensgate" di San Diego, California. Anche lì il fondatore, che si faceva chiamare "Do", vantava contatti con extraterrestri. Da cui aveva avuto una rivelazione. I membri della setta cercavano essi stessi di divenire "altri", esseri non più naturali.

La setta esiste ancora?

Spero proprio di no. Nel 1997, 37 membri del culto si sono uccisi in massa, convinti dal guru che così poi gli extraterrestri li avrebbero portati in paradiso. Si scoprì allora che alle donne della setta erano stati tagliati i seni, e che 18 degli uomini si erano fatti evirare.

Agghiacciante.

Le mutilazioni avevano proprio questo scopo: costruire esseri diversi, non-generativi. L’Androgino perfetto. Anche Rael punta all’androgino, l’essere "completo in sé", che non prova più la "sete", il bisogno sessuale, e dunque ha superato i limiti naturali. La setta di San Diego lo faceva abolendo la sessualità, Rael vuole arrivarci potenziando la sessualità. L’androgino raeliano va costruito nella coppia.

Almeno, come teologia, sembra meno mortuaria.

Mah, bisogna vedere. Questo tipo di culti hanno in comune, in una forma o nell’altra, un anti-umanesimo estremo, che può avere esiti estremi.

Anti-umanesimo?

L’anti-umanesimo più radicale. Per esempio, i raeliani sostengono che le piramidi le hanno costruite gli extraterrestri, che Leonardo era un extraterrestre...insomma, gli uomini sono nulla. Non hanno fatto niente. Tutto ciò che l’umanità ha fatto di bello e grandioso nei secoli è, in realtà, opera di questa razza planetaria superiore. Di cui parlerebbe la Bibbia.

Come, la Bibbia.

Genesi: "Elohim creò cielo e terra". Per ebrei e cristiani, Elohim significa Dio. Per Rael, Elohim (infatti è una parola plurale) significa "extraterrestri". Dunque Dio non c’è, gli dèi sono quegli esseri dello spazio, e la Chiesa ha falsificato tutto.

L’anticristianesimo è una costante.

Ovvio, in culti anti-umanisti. Come la Church of Euthanasy...

Immagino già il seguito.

La Church of Euthanasy si propone apertamente l’estinzione della specie umana. Attraverso alcune semplici pratiche: cannibalismo, sodomia, suicidio. O, se uno non ha il coraggio di suicidarsi, l’eutanasia.

Ma da dove viene tutto questa voglia di macabro?

Il padre colto di questa corrente è George Bataille. L’intellettuale francese che negli anni ’30 volle coniugare Niezsche con la dea Kalì.

Con quale risultato?

Basta dire che Bataille aveva come modello sociale Sagunto: l’antica città iberica i cui abitanti, per non cadere in mano ai Romani, si uccisero l’un l’altro fino all’ultimo.

Un bel programma politico.

Il programma di Bataille: "La morte in comune", la comunità nella morte. La volontà di potenza trasformata in volontà di annichilimento. La protesta radicale contro la creazione, la natura, l’odio contro l’uomo così com’è. Del resto la volontà di potenza resta visibilissima in questi culti anti-umani.

In che senso?

L’idea che sta’ sotto i progetti di clonazione di Rael è chiara: gli esseri umani non illuminati sono puro "materiale biologico". Da manipolare per creare schiavi. Al servizio di chi? Degli illuminati: i quali usano il sesso ma non procreano. E comandano il mondo.

Insomma, queste sette sono pericolose.

Mi pare chiaro.

Ma non si può vietarle per legge. Come decidere quale setta è illecita e quale no?

L’Inquisizione lo faceva.

Inquisizione? Politicamente scorretto.

Lo so. Ma, dopotutto, pensiamo con chi avevano a che fare quei domenicani. I catari, per esempio.

I catari?

Anche loro vietavano ai loro seguaci la generazione. Per non generare, praticavano la sodomia, il cosiddetto "consolamentum". Anche i catari avevano una gerarchia di "illuminati" che comandavano e i devoti qualunque, che dovevano obbedire. Ciò che l’Inquisizione colpiva non era tanto la peccaminosità delle azioni, ma quell’odio contro la vita, la volontà di estinguere l’uomo.

Ci vedeva l’azione di colui che fu chiamato "l’Omicida fin dall’inizio"?

Precisamente.

© Avvenire

 


 
   

Links Correlati

· Inoltre Nuova religiosità
· News by yalan


Articolo più letto relativo a Nuova religiosità:
Che cos'è il reiki

 

   

Valutazione Articolo

Punteggio Medio: 1.5
Voti: 2


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente

 

   

Opzioni


 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 

 

 
Totus Tuus Banner Exchange
Totus Tuus Banner Exchange


Iscriviti alla mailing list degli aggiornamenti del sito spedendo una mail
senza oggetto a questo indirizzo: leggendanera-subscribe@yahoogroups.com



Vai a Totus tuus



Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, si dichiara che questo sito non rientra nella categoria
di "informazione periodica" in quanto viene aggiornato ad intervalli non regolari.
Il materiale riportato nel sito www.kattoliko.it/leggendanera è pubblicato senza fini di lucro e a scopo di fini di studio,
commento, didattici e di ricerca. Eventuali violazioni di copyright segnalate dagli aventi diritto saranno celermente rimosse.








banner 140x126

Engine WL-Nuke - Powered by WebElite